mercoledì 29 febbraio 2012

Chitose Etc

Chitose etc è l'ultima opera di Wataru Yoshizumi.
É uno shojo-commedia-scolastica.
In Italia è edita dalla Planet Manga a 4,90 euro.
É una serie in corso e ad aprile uscirà il 5^ volume.




Il manga inizia con l'arrivo di Chitose a Tokyo, dal fratello Nini dal quale si trasferirà. Durante l'estate, nella sua città nell'isola di Okinawa, Chitose ha conosciuto per caso un bel ragazzo della capitale: Yukito Furuya che avendo perso l'amico con il quale era venuto in vacanza, chiederà alla nostra protagonista di fargli da Cicerone.
Dopo un pomeriggio turistico, Yukito esprime il desiderio di vedere il mare al tramonto e complice l'atmosfera, non esita a baciare Chito.

Si danno appuntamento il giorno dopo, nella strada in cui si sono incontrati ma la sfortuna vuole che la ragazza si prendi l'influenza e così non ha modo di rivedere "il ragazzo dei suoi sogni". Non ha nemmeno il numero di telefono...Si ricorda però il nome del liceo che frequenta a Tokyo di Show Business e così finito questo flashback, eccoci alle prese con il trasferimento di Chitose dal fratello romanziere. Nini esorta la sorella a iscriversi alla stessa scuola di Yukito e successivamente traslocheranno in un appartamento lì vicino.  

Finalmente Chito inizia l'anno nella nuova scuola, un giorno si imbatte in una scena intima tra Yukito e la sua ragazza Saaya. Il ragazzo le spiega che non ha dato importanza al bacio e che ha una relazione aperta con Saaya. Chito, delusa e ingannata, saprà risollevarsi facendo amicizia con altri ragazzi/e e iscrivendosi al club del festival, di cui anche Yuki e Saaya fanno parte.

Si susseguiranno gag, incomprensioni e sorprese varie. 
Il tutto condito con brillante umorismo e tratto fresco, in perfetto stile Yoshizumi.

La sensei dopo diverse opere "di secondo piano" a mio parere, riesce a recuperare e a usare con maestria il suo carattere vivace, allegro, fresco.
Interessanti i vari approfondimenti sulla cultura tradizionale di Okinawa, specialmente sull'aspetto culinario e modi di dire/fare che caraterizzano la protagonista.  
É un'opera estremamente piacevole e spensierata ma non banale.

La consiglio anche ai non amanti dello shojo e a chi voglia staccare un po' da manga con tematiche pesanti o trame complesse.


Non so perchè ma mi viene da associare le storie della Yoshizumi con quelle della Yoshimoto.
É vero che ho letto solo il primo volume per adesso, ma promette molto bene, spero di non rimanerne delusa! Vi terrò aggiornati!  


Nessun commento:

Posta un commento