mercoledì 25 aprile 2012

artiginato, design, file, treni in ritardo, poesie di Kerouac

Stasera sono abbastanza distrutta: sono tornata da poco dalla Fiera dell'Artigianato di Firenze
dopo una bella sfacchinata di file e ritardi vari di pulman e treni: della serie no comment!


Giornata nuvolosa, poi sole...Tanti stands etnici e una bella mostra sui lavori della scuola di Design.
Gente ovunque, spese poche (solo per mangiare...comunque sono riuscita a gustarmi un bel dango con ripieno di azuki allo stand giapponese!) un po' di foto (che posterò prossimamente) e il pulman per tornare che non c'è!


Ergo, siamo tornati in treno, un fantastico giro di più di 3 ore quando ce ne vogliono appena 2 ma...ce la vie, anzi: sono le Ferrovie dello stato!


Tra chiacchere, abbiocchi, succhi ace e vecchiette che rimangono incastrate nelle porte scorrevoli o che gettano lungo il corridoio le valigie...sono riuscita a finire di leggere le poesie di Kerouac "L'ultimo Hotel".

More


Di certo non il suo miglior lavoro, secondo me. Credo fosse sotto l'effetto di qualcosa per scrivere flussi di coscienza del genere! è stato divertente leggene qualcuna al mio ragazzo e cercare di fargli indovinare il titolo (che non c'entrava niente!).


e con Haruko (la gattina) che mi dorme sulle gambe vi auguro una buona serata (o una bella dormita nel mio caso!)




Nessun commento:

Posta un commento