mercoledì 8 agosto 2012

Franny e Zooey di J.D.Salinger

Buongiorno a tutti! Oggi vi parlerò di un libro che ho preso in biblioteca: Franny e Zooey" di J.D. Salinger. 
L'edizione italiana è stata pubblicata dall'Enaudi.

Informazioni da Wikipedia: Il libro è diviso in due racconti. Infatti il primo, Franny, viene pubblicato nel 1955 (due anni dopo la pubblicazione di Nove racconti) sul New Yorker Magazine, il secondo, Zooey, nel 1957 sullo stesso giornale. Solo nel 1961 verrà   stampata negli Stati Uniti la prima edizione dei due racconti in versione unificata.
More
Dopo i tre racconti ("Un giorno perfetto per i pesci banana", "Lo zio Wiggily nel Connecticut", "Giù al Dinghy") che introducevano i personaggi della famiglia Glass, pur non lasciando trasparire un apparente collegamento tra loro, "Franny e Zooey" la presenta in tutto il suo fascino. La famiglia Glass sarà anche il soggetto del successivo ed ultimo libro dato alle stampe da Salinger: Alzate l'architrave, carpentieri e Seymour. Introduzione. Ancora una volta l'unione di due racconti lunghi: nel primo Buddy racconta la sua esperienza al matrimonio del fratello maggiore, nel secondo parla a ruota libera di Seymour, evidenziandone aspetti caratteriali e fisici, ed episodi della sua vita.

Ma veniamo al nostro libro...
Attenzione Spoilers!!
Franny e Zooey sono sorella e fratello. Brillanti fin da piccolissimi, hanno partecipato Insieme agli altri fratelli Glass ad un programma radiofonico " Ecco un bambino eccezionale ". Dopo più di dieci anni molte cose sono cambiate: i fratelli più grandi vivono per conto loro, Seymour il maggiore, si è suicidato e Franny e Zooey sono diventati molto più cinici. Forse troppo, ognuno a modo loro.

La prima parte del libro, la più breve è tutta per lei: Franny.
Una ventenne nel bel mezzo di una crisi esistenziale-mistica. Si ritroverà a conversare in un caffè dopo che il suo ragazzo Lane è andato a prenderla alla stazione.
Lei con il teatro ha chiuso, non sopporta più l'ego di nessuno. 
"Vede ego ovunque e non ne può più". Nemmeno di Lane: incomunicabilità perfetta.
Lui vuole sapere cosa è successo ed intanto ordina lumache, cosce di rane ecc. Lei un panino al pollo che lascerà intatto. Fumerà e berrà un bicchiere di latte rispondendo a Lane di "essere stufa di non avere il coraggio di non essere nessuno".
Ha la fronte imperlata di sudure ed è biachissima.
Si rintanerà al bagno dove si lascerà andare in un pianto disperato, primordiale, per chissà quanto compresso dentro, e come iniziato all'improvviso, cessarà di colpo.
Si sciacqua il viso, un po' di rossetto e torna in pista...Ehm volevo dire al tavolo con Lane.
Il quale incuriosito da un libro intravisto nella borsa di lei vorrà saperne incessantemente il titolo e di cosa parla. Franny sembra non ascoltarlo ma alla fine per farlo star zitto gli racconta che è una sorta di libro religioso, "Viaggio di un pellegrino" in cui vengono svelati i "trucchi" per mantenere uno stato di preghiera permanente, continuo, cosa che la ragazza sta cercando di fare da sempre per raggiungere sè stessa, la pace dei sensi, qualcosa che non sa bene nemmeno lei di preciso.
Questa "ricerca interiore" le è stata "tramandata" dai suoi due fratelli maggiori non le hanno attaccato questa mania "mistica" con tanto di precetti-melting pot tra Buddha, Gesù ecc ecc.
Franny vorrebbe raggiungere la perfezione. In tutti i suoi aspetti del suo essere e non riuscendosi rimarrà sfinita e confusa. Con un crescente odio verso gli ego altrui.
A fine conversazione si alza, va verso il bancone e sviene. Si riprende.
E' straiata su un divano dell'ufficio della direzione e Lane uscirà di scena per prenderle un bicchiere d'acqua. Lei rimane immobile, fissando il soffito e muovendo le labbra senza suono. Sta cercando di pregare, Un po' di silezio, per favore!

Seconda parte: Zooey Un ragazzo di venticinque anni. Estremamente intelligente e brillante in maniera sottile. Dicono sia stato il migliore tra i fratelli nel programma "Ecco un bambino eccezionale".
Ma ha anche un certo caratterino: all'apparenza calmo ma capace di lanciare frecciatine e punzecchiare all'infinito la sorella Franny.
Inoltre c'è da aggiungere che si innervosisce facilmente e "se una persona non gli rimane bene entro i primi due minuti, con lei ha chiuso per sempre". 
Secco finito ma con un viso bellissimo. Ha inoltre grande fascino e fuma di continuo. Sigarette o sigari.
Il tabagismo è un vizio-must have della famiglia Glass a quanto pare.
É mattina ed è immerso in un interminabile bagno. Deve uscire per una colazione fuori.
La sera precedente si era visto con un tizio per un copione, ma non era andata molto bene.
Continua il bagno assorto nell'ennesima lettura di una lettera del fratello Buddy che ormai non vive più con loro, una sorta di chiaccherata tra amici, confessione, consigli e riferimento al fratello Seymor (morto suicida con un colpo di pistola).
Una volta terminata entra in scena la madre Glass. Bessie. Anche i figli la chiamano per nome. Lui cercherà di "ripararsi" dietro la tenda della vasca, una tenda rossa con note musicali gialle. Fantastica!
La signora Glass, volevo dire Bessie, si stanzierà nel bagno e lì rimarrà finchè suo figlio non sarà pronto. Chiacchereranno. Soprattutto di Franny.
Fumano entrambi, lui facendosi la barba con estrema lentezza, lei rimanedo seduta a contemplarlo. Nonstante Bessie sia a volte eccessivamente petulante, Zooey sa che dice la verità e non potrà non provare gratitudine per la madre.
Finito di prepararsi e dopo svariati mozziconi di sigaretta, Zooey andrà in salotto, sul cui divano abbiamo una Franny affranta, con l'autostima sotto ai piedi, con una crisi nervosa, distesa sotto il plaid con il gattone di casa Glass.
E qui inizia una nuova serie di dialoghi. Intensi, brillanti, sembra non si prendano sul serio ma sono capaci di dire delle "verità mistiche" che ti spiazzano.

Sarà perchè sono decisamente cinici. Sarà perchè hanno partecipato a quel programma radiofonico da bambini.
Zooey dirà infatti che nessuno di loro è uscito "da quella dannata radio" che non "parlano" ma "dissertano", non "conversano" ma danno "spiegazioni".
Continuano per un bel po' poi alla fine Franny dirà il perchè della sua preghiera: lei vuole la pace anzichè il prestigio, la carriera, il denaro. Tutto questo non vuol dire però che è meno egocentrica degli altri.
Casomai lo è di più.
Zooey le riproverà di farne sempre un caso "personale": lei non disprezza gli ego altrui per ciò che rappresentano, ma disprezza le persone stesse.
Che è a causa del suo "non guardare i fatti" se è in uno stato confusionario assoluto.
Che non potrà riconoscere un "santo" se non sa neanche di avere "del brodo di pollo consacrato" e di non prenderlo 
Dopo averle letteralmente vomitato addosso tutto quello che pensava di lei, sempre nel suo perfetto stile logorroico-complulsivo, Zooey da a Franny un ultimo consiglio che consiste nel darsi da fare perchè il tempo scorre!
"Un artista si preoccupa solo di raggiungere una sua perfezione. E alle sue condizioni".
E come disse Seymour ad uno Zooey e ad una Franny bambina prima di iniziare la trasmissione: "bisogna farlo per la Signora Grassa".
Franny si sente come se "la saggezza di tutto il mondo fosse sua".
D'altronde "non c'è nessuno che là dentro non sia la Signora Grassa di Seymour". E sinceramente non sto parlando solamente davanti ad un pubblico a teatro. Ma ovunque.



Libro da leggere, stra consigliato!!!

Nessun commento:

Posta un commento