lunedì 13 agosto 2012

Il Bacio di Marte: recensione e opinione

Ed eccoci qui, inizia una nuova settimana! La città è deserta e prima è finalmente venuto giù il temporale che aspettavo da tanto! Una piccola tregua a questa cappa infernale.
(Sabato nella mia città c'è stato anche un incendio abbastanza esteso)
More
Dunque, mi manca solamente un manga da leggere (degli ultimi unboxing ricevuti).
In questo post vorrei parlarvi del titolo che mi ha colpito di più nonchè il primo della lista!

Il Bacio di Marte di Torajiro Kishi
pubblicato dalla Flashbook al prezzo di 5 euro e 90.
Genere: Yuri-Josei

ATTENZIONE SPOILERS!!!

Trama: Yukari è una ragazza che vuole divertirsi e rompere le regole a tutti i costi, apparire per quello che in realtà non è pur di sembrare più matura e con più esperienza tra le sue compagne.
In realtà non si accorge che il suo mondo è fatto di amicizie superficiali, un ragazzo con cui "chiudersi in un karaoke e fare sesso", una famiglia assente e con cui non riesce a comunicare. Cercherà consigli che la facciano sentire più forte nei suoi "amici" virtuali.
Incomunicabilità, solitudine, disagio, vuoto. Tutte sensazioni che Yukari disprezza e non vuole riconoscere.

E' il giorno del cambio dei posti a scuola: Miki diventerà la sua nuova compagna di banco.
Miki è una ragazza sulle sue, colta, raffinata, di buona famiglia, un'ottima studentessa....
Essendo l'esatto opposto di Yukari, quest'ultima la vedrà come una sfigata senza un ragazzo, un'asociale e con la puzza sotto al naso.

Ma un pomeriggio Yukari vedrà Miki baciare il busto di Marte nell'aula di arte e da quel momento il suo cuore inizierà a batterle forte, senza motivo.

Miki sa di essere stata vista da Yukari e le chiede perchè non sia andata in giro a raccontarlo a tutti...Yukari le risponde di volersi risparmiare "questa rottura".
Si sorridono e sarà l'inizio di un'avvicinamento tra le due, di un'amicizia in cui Yukari cercherà di dare consigli "amorosi" e di vantare le sue esperienze sessuali con l'altra casta e pura.
Pian piano Yukari riuscirà a buttare giù la sua maschera fatta di solo apparire e mostrerà a Miki la sua vera essenza.
Si sentirà capita e non più sola e condividerà le sue ansie e problemi familiari con la compagna che sarà vista gradualmente come qualcosa di diverso da una semplice amica.
Anche Miki si mostra differente: da ragazza seria all'apparenza è in realtà molto alla mano, empatica e autoironica.

Yukari rifletterà su sè stessa, si odierà per non avere il coraggio di uscire dal ruolo che si è voluta creare, in cui si rifugia per evadere dai problemi quotidiani.
Decide di cambiare: di essere la Vera Yukari.
Il togliersi lo smalto per "avere le mani pure, candide" come l'amica l'ho visto come una sorta di "catarsi", una purificazione, una rinascita.
Affronterà i problemi da cui è sempre fuggita a partire dal ragazzo, capire quello che Non vuole, riuscendo a dirgli finalmente "No!".
Vorrebbe essere come l'amica. Perchè Miki non farebbe mai come lei ha sempre fatto, "Miki è libera di amare come vuole".

Yukari si sente le labbra sporche e guardando quelle della sua compagna ha paura che un giorno qualcuno le  violerà.
Il pomeriggio Miki darà la notizia a Yukari: un suo compagno delle medie le ha chiesto di mettersi insieme!
Yukari è gelosa, vede la foto del ragazzo occhialuto e lo considera uno sfigato, non sopporta l'idea che da ora in poi i sorrisi che Miki regalava solo a lei, saranno anche per lui.
Per Yukari è uno shock, sul momento dirà a Miki delle cose che non pensa, "che non vuole la sua pietà" ma in un secondo momento, da sola, capirà che lei non può togliere la felicità alla persona che ama.

Si incontrano al solito posto in biblioteca, Yukari chiederà scusa a Miki e quest'ultima, notando le mani senza smalto dell'amica le dirà che sono bellissime anche così.
Yukari le ricorda di aver baciato Marte per fare una prova, per vedere se gli occhiali non causassero una collissione nel momento a lungo sognato.
Aggiungerà che è possibile che due quattrocchi però si scontrino e così estrae un paio di occhiali e li indossa.
Vuole fare una prova, vuole essere lei il suo primo bacio.
Ed è "un bacetto" dolce e delicato. Miki sdrammatizza, Yukari da voce a ciò che sente.
Ma i due "Ti amo" sono diversi.
Anche se prenderanno strade diverse, Yukari sa finalemente quello che prova e che vuole: stare sempre accanto a Miki. A modo suo.





















Opinioni: una storia emozionante, un crescendo pagina dopo pagina. Tantissime le tematiche narrate con estrema delicatezza e veridicità: 
L'avvicinamento a qualcuno che reputiamo diverso e anni luce lontano da noi. Il ricredersi sui propri pregiudizi. L'amicizia e un amore puro tra due ragazze, sentito e vissuto in modo diverso.
La fugacità di un attimo. I problemi familiari, gli amici che non ci sono, la solitudine, l'incomunicabilità e il rifugio dietro una maschera costruita per sembrare come vorremmo essere visti dagli altri. in un mondo in cui quello che conta è solo l'apparire? La presa di coscienza di ciò che si vuole e la consapevolezza del proprio io. Il saper dire No.
Intenso, struggente e malinconico. 
Stile essenziale e sinuoso. 

Consigliatissimo!


2 commenti:

  1. bella recensione e bel post, questo manga è davvero bellissimo e merita di essere letto, consigliato, discusso e spammato in ogni dove! ^_^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. grazie mille! sono contenta che ti sia piaciuta la recensione! concordo: questo gioiellino va spammato in ogni dove! ; )

      Elimina