venerdì 31 agosto 2012

Opinioni ultime letture mangose: Lindbergh 3 e I gioni della sposa 2 e 3

Dunque in questo post vi dirò brevemente le mie opinioni sulle mie ultime letture mangose! Due manga che consiglio entrambi!
Attenzione Spoilers!!

Iniziamo dal terzo numero di Lindbergh in cui abbiamo il nostro protagonista Knit alle prese con la gara aerea di Shantos e la "sfida" lanciatagli dalla principessa Tilda.
Shark è più misterioso del solito, non vorrà assistere alla gara dopo aver sentito che parteciperà Tilda...Scopriremo infatti che ha un conto in sospeso con la sorella maggiore della ragazzina, ovvero la regina Esperanza...Una sorta di despota a cui interessa solamente espandere il proprio impero, forte di un esercito di Lindbergh "geneticamente modificati" e a cui non esiterà sottoporre a punizioni corporali...Un personaggio crudele e barbaro che non mi piace per niente!!!
come se non bastasse "l'amichetto" di Tilda metterà in difficoltà Knit durante il percorso della gara facendogli perdere il controllo del suo Lindbergh andandosi a schiantare contro una parete rocciosa. Il lindbergh riporta ferite ad una zampa, ma il piccolo Plamo riuscirà ad attaccarsi alla gamba e aiutarlo nei balzi...Finirà così il percorso della gara nonostante sia stata vinta da Tilda. Per Knit l'aver partecipato e portato a termine la prima gara aerea sarà fonte di orgoglio!
Sono curiosa di leggere il quarto volume sia per capire meglio cosa si cela nel passato di Shark e della regina e sia perchè sul finale la temibile despota ha fatto riferimento ai consigli che le sono stati dati da un'ingeniere proveniente dal paese leggendario di Eldora, l'unico che sia caduto da lì ovvero il padre di Knit....Staremo proprio a vedere!!!

Ho letto anche il secondo e terzo volume di quel piccolo gioiellino che è: I giorni della sposa di Kaoru Mori.
Non starò a recensirvi tutto minuziosamente, ci vorrebbe tantissimo...

Nel secondo volume Amira conoscerà Pamiya nel "giorno del pane". La giovane è molto abile nel decorare il pane ma parlando dirà che non si è ancora sposata...Dicono che sia troppo "aggressiva" perchè tende a dire ciò che pensa, è un po' maschiaccio perchè preferisce il tiro con l'arco e la caccia al ricamo e alle faccende domestiche. 
L'ho trovata un po' goffa, probabilmente nei prossimi volumi acquisterà maggiore sicurezza in sè stessa e ci darà qualche sopresa!
Bellissimo il capitolo in cui ci viene narrato il tramandarsi dei "ricami di famiglia"! In questo numero i parenti di Amira verranno cacciati dal paese in modo violento da tutti, causando non poco turbamento nella nostra sposa e un temporaneo allontanamento dal giovane marito.
Infine avremo il signor Smith, lo studioso-ricercatore-esploratore inglese in partenza per Ankara e le vie della seta.

Il terzo volume l'ho letteralmente adorato! Il punto di vista si sposta sul signor Smith...Arrivato nella città in cui si era dato appuntamento con la sua guida che lo avrebbe dovuto portare ad Ankara, sarà vittima del furto del suo cavallo al mercato con tanto di scorte e bagagli. Non è il solo ad essere stato derubato: una giovane donna gli farà compagnia.
Tutto si rivolve abbastanza presto una volta andati dal capo-mercato che vorrà un compenso per avergli fatto ritrovare i cavalli. La giovane donna, Talas tira un sospiro di sollievo: il suo bel cavallo bianco è infatti l'unico ricordo del suo primo marito.
Il signor Smith sarà invitato nella capanna della donna, che condivide con la suocera in cui viene ospitato finchè non troverà la sua guida. Per lo studioso è un'ottima idea soprattutto per vedere meglio e da vicino il lavoro svolto dalle donne e prendere appunti preziosi. Un giorno la suocera di Talas racconterà la sventura che è caduta nella sua famiglia...Le donne sono rimaste sole, Talas sposò il primogenito ma rimasta vedova si dovette sposare con il fratello minore come consuetudine. Purtroppo morì anche lui e così Talas si risposò con l'altro fratello...e così via. Talas è andata sposa per cinque volte e tante volte rimasta vedova.
Il signor Smith, sotto influsso della suocera, non saprà se prendersi cura di Talas sposandola... Sa però che deve  terminare il suo viaggio e così parte all'alba.
Naturalmente nulla filerà liscio...Si metterà di mezzo un uomo che vorrà far sposare suo figlio con Talas e una volta partito, il signor Smith sarà fermato subito dopo in città dalle guardie che lo hanno scambiato per un tipo sospetto...Lo metteranno in gatta buia e si correrà il pericolo di un affare internazionale a causa della zona di confine e del conflitto tra inghilterra-russia.
Fortunatamente avrà dei garanti: Amira, consorte e amici andranno nella città in cui è stato imprigionato e lo faranno liberare.
Fantastico il capito "Pranzo al mercato": dettagliatissimo da gourmet!
Talas accorre dopo aver sentito "di uno straniero fatto prigioniero", Smith parlerà con lei e chiariti i sentimenti di entrambi, le proporrà di aspettarla e di sposarla una volta tornato. Le darà in pegno il suo orologio d'oro.
Purtroppo il vecchio di prima si è fatto vivo e quando Talas va dalla suocera a dirle che tutto è sistemato ormai lei le darà la notizia del suo prossimo matrimonio, anche perchè l'uomo in questione è il fratello del suo defunto marito....E in qualità di "nuovo padre" di Talas può decidere vita e morte per lei: dovrà sposare suo figlio e lasciar perdere Smith...I promessi sposi verranno così tristemente separati, l'orologio torna a lui che in una notte lungo la via (ha finalmente trovato la guida) getterà nella sabbia....
Però non può e non deve finire così! Ci sono rimasta malissimo....Speriamo che nei prossimi numeri succeda qualcosa di positivo ma ho i miei dubbi...

Comunque: datemi il quarto numero dei giorni della sposa!! Crea dipendenza! ; )


4 commenti:

  1. aaaaaaaaaaaaaaaaaaarghhhhhh io sto rodendo tantissimo perché ancora non sono arrivati il 2 e il 3 de i giorni della sposa ;_; li voglio tanto ;_;

    RispondiElimina
  2. guarda ti posso capire perchè anche nella mia fumetteria non arrivavano mai...alla fine ho risolto con Ibs, risparmiando pure...!

    RispondiElimina
  3. Sono una fedele fan della mangaka de I giorni della sposa dai tempi di Emma... Avevo anche recensito entrambe le sue opere su un altro blog :) Davvero un manga molto, molto meritevole! ** E l'autrice ha anche un talento unico: farti innamorare della storia mostrandoti pagine e pagine di "la tradizione del ricamo" o "come viene intagliato il legno", senza alcuna vignetta o straccio di dialogo!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. hai ragione: Kaoru Mori è una grandissima Artista, le sue opere sono uniche e si differenziano dalla massa! ; ) impossibile non innamorarsi delle sue storie!

      Elimina