domenica 23 settembre 2012

Ultime letture mangose + saluti!

Buona Domenica a tutti!
Stamani vi parlerò al volo di due ultime letture mangose...

Il primo manga è il "seinen fantastico" Karneval edito dalla Goen a 5,95 euro: ho scambiato il primo volume con una ragazza e sinceramente la lettura non mi ha entusiasmata per niente!

MoreHo trovato il tutto caotico e dispersivo, con inseguimenti da ogni parte che sinceramente non mi hanno fatto capire granchè della trama...Capita che il primo volume di una serie sia incasinato ma questo sinceramente non mi è piaciuto: non penso di continuarlo!
Se qualcuno di voi ha letto i numeri successivi mi dica pure se si evolve e meriti!
Il protagonista è un ragazzo biondo un po' ingenuo di nome Nai in viaggio alla ricerca disperata di "una persona a lui molto importante": l'unico indizio che ha a disposizione è un bracciale particolare che nel corso della storia gli causerà qualche problema nonchè inseguimento!
Nai verrà "salvato" dalla Signora Mine (una donna-mostro che lo aveva preso con sè per farne il suo schiavo) da Gareki (un ladro) che ha fatto irruzione nel palazzo e che ha sentito Nai parlare del bracciale...Gli chiede infatti di darglielo "in prestito".
Altri inseguimenti tra polizia e l'organizzazione "segreta" chiamata "Il Circo"....

Questo volume l'ho letto un paio di giorni fa e già non me lo ricordo: non mi ha lasciato granchè.
Le atmosfere non sono male le ho trovate molto sospese, circensi, da luna park con un che di dark, a volte mi ha ricordato anche "Tsubasa Reservoir Chronicles" delle Clamp.

More Altro volume letto è stato l'Attacco dei Giganti 4, edito dalla Planet Manga al prezzo di 4 euro e 20.
La prima parte sono sincera non mi ha entusiasmata, l'ho trovata statica...Forse perchè era un lungo flashback dei nostri protagonisti alle prese con i primi addestramenti, i rapporti tra i compagni e niente di eclatante...
Il tutto si è ripreso verso la fine in cui compationo i giganti che come sempre movimentano il tutto in modo catastrofico che ti lascia una certa inquietudine.
Infine troviamo Eren in carcere "sotto osservazione" perchè non si è capito se il suo trasformarsi in gigante lo renda uno di loro oppure riesca a mantenere il suo "lato umano" e magari possa essere impiegato al meglio dall'armata ricognitiva...
Staremo a vedere tra due mesi!





E adesso...Vi saluto! Vi do appuntamento tra una settimana: domani mattina parto per un viaggetto "last minute" con il mio fianceè (in ferie!) Tra l'altro devo ancora fare la valigia...! 
Vi aggiornerò al rientro e spero di farvi vedere qualche acquisto!
A presto!

sabato 22 settembre 2012

Aggiornamenti

Buonasera! Pubblico anche qui il video contest che ho creato oggi per festeggiare i 400 iscritti al canale! Se vi va partecipate! Mi farebbe piacere vedere le vostre idee!

In questi giorni sto portando avanti la lettura di Vinland Saga, una volta finito l'undicesimo vi darò le mie impressioni generali su questa saga che mi ha presa tantissimo e che mi lascia a bocca aperta di tavola in tavola!
Buon Weekend a tutti e a presto!!

giovedì 20 settembre 2012

Aggiornamenti letture via Video

Ciao a tutti! In questi giorni sto poco a casa e non ho molto tempo per aggiornare il blog con nuovi post: scusatemi!!
In compenso ho girato dei video per darvi le mie opinioni in modo piu' veloce!
Vi linko qui gli ultimi due:
Il primo sui libri letti questo mese e il secondo una piccola recensione con pareri di un volume unico di Asano..Spero siano di vostro gradimento e che commentiate se vi va!



mercoledì 19 settembre 2012

Primo amore di Ivan Turgenev

Ho preso in biblioteca il racconto di Turgenev "Primo amore".
Gli autori russi sono molto affascinanti, di lui non avevo letto niente prima ed ho deciso di avvicinarmi con questo racconto. Se conoscete questo autore e avete da consigliarmi qualche sua opera lasciatemi il titolo nei commenti! Pensavo di recuperare prossimamente "Memorie di un cacciatore".

ATTENZIONE SPOILERS!!!
More about Primo amore
L'ho trovato molto delicato e malinconico, le atmosfere sono sognanti e sospese ambientate in una calda estate moscovita. Il finale invece è piuttosto veloce e "asciutto".
Abbiamo il punto di vista del protagonista Pjotr, un giovane sedicenne che rimarrà colpito dalla vicina di casa Zinaida, una ragazza molto ambigua, capricciosa e affascinante di 21 anni che non esiterà a circondarsi di ammiratori che sottoporrà a prove e giochi a tratti anche sadici. (Contenti loro!) 
Vivremo con Pjotr la scoperta del primo innamoramento e le sofferenze di questo amore irrangiungibile,
 la gelosia nei confronti dei rivali, la disillusione e l'impotenza di fronte ad un uomo esperto e maturo che catturerà la giovinezza della ragazza (scopriremo essere il padre di lui!). 

Due amori impossibili, due passioni vissute in modo diverso per la stessa donna.
Pjotr nei confronti di Zainaida è debole, si lascia comandare, è goffo ed imbranato...Non è in grado di affontare la situazione e si lascia travolgere dagli eventi. 
Suo padre è un uomo forte, sicuro di sè, capace di far innamorare Zinaida e di farle vivere una passione che sarà fonte di pettegolezzi e le rovinerà la reputazione..
Anche se prima, con la madre che si ritrova (una nobile decaduta, dai modi decisamente poco raffinati)non è che fosse delle migliori! 
Infine vedremo Pjotr dopo diversi anni, maturo e forte delle proprie esperienze vissute che si ritroverà nella stessa città del suo primo amore, ormai diventata una donna più mansueta e sposata. (A lei l'amore non corrisposto ha tolto la gioia di vivere) Pjotr è pronto per rincontrarla, sente che nulla potrà turbarlo...Farà passare diversi giorni prima di andare da lei...Inutilmente: le diranno che la donna è morta quattro giorni prima di parto.

Lo stile di scrittuta è veloce e scorrevole, rende tangibile sia le atmosfere che circondano i personaggi (molto romantiche ed eteree) sia i sentimenti di passione, ansia, disperazione, speranza del giovane.
Probabilente questo racconto si può interpretare in modi diversi a seconda dell'età in cui lo si legge.

Consigliato!

martedì 18 settembre 2012

Manga: Gridare amore dal centro del mondo

Oggi ho letto un volume unico che mi è arrivato in un pacco di manga che ho scambiato con una ragazza.
Sto parlando di "Gridare amore dal centro del mondo".
More
Premetto che non ho letto nè il romanzo di Kyoichi Katayama nè visto la serie televisiva quindi il mio giudizio si limita alla sola lettura della trasposizione in questo shoujo manga disegnato da Kazumi Kazui ed edito in italia dalla Ronin Manga al prezzo di 8 euro e 50.
é una storia di un amore puro capace di  vincere la malattia e andare oltre ...Lo consiglio ad un pubblico più adulto probabilmente più adatto ad assimilare meglio il tutto.
Ho infatto letto diversi pareri negativi sul web riguardo al volume, penso che questi giudizi siano stati dati da persone immature perchè credo sia impossibile non commuoversi durante le vicende dei protagonisti!

Vi parlo brevemente della trama quindi occhio agli SPOILERS!
All'inizio vediamo il protagonista Sakutaro che sta andando in Australia con i genitori di Aki per disperdere le ceneri della ragazza nell'aria di questa terra, da lei a lungo sognata.
Inizia qui un lungo flashback che vedrà l'evolversi del rapporto tra Sakutaro e Aki da semplici compagni di classe delle medie a innamorati durante le superiori.

La prima parte, ovvero fino al ricovero in ospedale di Aki, è molto dinamica: lei è una ragazza solare e positiva, Sakutaro scoprirà pian piano di essersi innamorato di lei...
Già in questa parte verrà affrontato il tema della morte: nella scomparsa di un professore (il preferito di Aki la quale al funerale terrà un discorso) e la vicenda del nonno del ragazzo che vorrà recuperare le ceneri dell'amore della sua vita: confiderà al nipote il suo segreto e le sue ultime volontà ovvero che le proprie ceneri siano unite alla donna che ha amato e con la quale non ha potuto condividere una vita insieme.

Ho trovato molto dolce "la gita all'isola" organizzata da Sakutaro su consiglio dell'amico per portarci Aki e trascorrere con lei una notte (possiamo immaginare con quale intento).
Sakutaro si è mostrato ingenuo, frettoloso e si è poi accorto di provare paura: non vuole perdere "il sorriso" di Aki  (la ragazza non tarderà a capire il reale motivo della gita...).
Situazione molto da "primo approccio adolescenziale" che però mi ha fatto molta tenerezza...I due si chiariranno, parleranno dei loro sentimenti dimostrandosi qui più maturi della loro età.


Nella seconda parte, Aki verrà ricoverata in ospedale prima della gita scolastica in Australia, alla quale non potrà partecipare...Le diranno che è affetta da una grave forma di Anemia Aplastica...Per non dirle la verità, che si chiama leucemia.

La ragazza si mostra "forte" (nel corso della storia piangerà solamente tre volte: al funerale del prof, durante la gita all'isola e durante un piccolo litigio con la madre all'ospedale) ma questa mascherà verrà spezzata man a mano con il trascorrere del tempo, con le energie che si affievoliscono, con i capelli che cadono. E il ritmo delle tavole rallenta per farsi più rarefatto.
Sakutaro le starà sempre vicino, anche nei momenti più difficili in cui egli stesso vorrebbe andarsene ma riuscirà sempre a dire qualcosa di divertente ad Aki, vorrà fare più gargarismi possibili con il colluttorio per baciarla, pianificherà il loro viaggio in Australia per il compleanno di lei...
La porterà via dall'ospedale, un giorno, per partire.
Un po' incoscientemente, un po' per vederla sorridere, un po' per non pensare alla malattia che la sta consumando sempre più e la quale negherà loro un futuro insieme.
La ragazza avrà una brutta crisi all'aereoporto e verrà ricoverata d'urgenza.
Sakutaro le starà sempre vicino e urlerà il silenzio di fronte ad un silenzio più grande di loro.
Successivamente vedremo Sakutaro che spargerà le ceneri e poi, dopo diversi anni,  davanti alla loro scuola superiore, che racconterà di Aki alla sua attuale fidanzata.

In conclusione mi piace ricordare il significato del nome della ragazza: Aki in giapponese significa Autunno.
é in questa stagione che è nata lei, che è nato il loro amore ed in cui lei se ne va...
Ma è anche la stagione in cui Sakutaro, guardando le nuvole e si pone mille interrogativi, riflettendo sulla fugacità della vita e delle cose...Cercando di dare un nuovo senso alla propria esistenza.

Un volume dai toni malinconici e drammatici che non può non invitare a riflettere e a commuovere il lettore.
La storia di un amore puro e delicato...Mi sono chiesta quanti ragazzi di 17 anni farebbero come ha fatto Sakutaro. Il tutto non è mai narrato in modo melodrammatico e non cade nella banalità.
Il messaggio è forte, reale, crudo. Ma alla fine mi ha trasmesso molta speranza e un senso di tranquillità.

Consigliatissimo!!!
fatemi sapere cosa ne pensate se l'avete letto!





lunedì 17 settembre 2012

Ark Angels di Sang Sung Park

In questi giorni mi sono letta questa miniserie Mahnwa in 3 volumi che avevo scambiato questo mese, edita dalla J-pop nel 2006 con sovracopertina e nessuna pagina a colori, prezzo 5 euro e 90 cad.

MoreMore

L'autrice Sang Sung Park l'ho conosciuta con Tarot Cafè...
Lei è un'ottima illustratrice, infatti anche in questa serie, precedente all'altra non mancano tavole mozzafiato, dettagliatissime e con uno stile che tende all'art nouveau.

MoreLa storia è molto semplice: ci sono tre sorelle provenienti da una dimensione parallela, mandate "in missione" sulla terra per salvare gli animali in via d'estinzione e traspostarli sull'arca di Noè, loro padre.

A differenza di noi umani, loro riescono a vedere l'anima degli animali e a dare loro un'aspetto antropomorfo.
Vedremo infatti Gru, Tartarughe e Leoni con sembianze umane e "abbigliamenti e accessori" che ricordano le loro caratteristiche animali.
L'impresa non sarà delle più semplici, anche perchè ci saranno dei "nemici" che metteranno loro i bastoni tra le ruote, specialmente bracconieri e pirati interessati solamente al proprio giro d'affari.
Le ragazze saranno "spedite" in diversi luoghi del pianeta e in diverse epoche storiche...Il loro compito avrà però un "limite" di tempo: le lancette dell'orologio-ambientale (che indicano la durata di vita della terra) non dovranno arrivare alla mezzanotte...
Ogni animale a rischio salvato ha il potere di spostare indietro il tempo e allungare così la vita terrestre.

Il tema è molto forte e di grande attualità: salvare la flora e la fauna del pianeta, limitare l'inquinamento, abolire i test nucleari ecc ecc...
Il messaggio ambientalista e animalista è però stato sdrammatizzato da molte gag comiche che forse cadevano troppo spesso nel demenziale, mettendo purtroppo in seconda luce il vero messaggio, secondo me.

Questo Mahnwa risulta piacevole, una lettura non impegnativa da fare in un pomeriggio senza problemi...
L'idea ambientalista è ottima peccato per la conclusione "sbrigativa" e la caduta di stile nel troppo demenziale.
Apprezzo l'ironia per "alleggerire"eventi drammatici ma qui si va parecchio nello stile "favolistico-circense" che traspare dalle tavole. Un manga che consiglio se cercate qualcosa di fresco, se volete avvicinarvi a questa autrice da il meglio in Tarot Cafè decisamente più elegante, raffinato e di contenuto (anche se i finali probabilmente non sono il suo forte e preferisce lasciarli aperti a quanto pare!)

Fatemi sapere cosa ne pensate se l'avete letto!!




sabato 15 settembre 2012

Un po' di shopping!

Oggi ho passato una splendida giornata in quel di Livorno con il mio amore...Tra ristorante giapponese e un po' di shopping: siamo stati davvero bene, ci voleva!
Ho preso qualcosa da Zara e da Kiko...non avendo questo genere di catene nella mia città ogni volta che vado da qualche parte cerco sempre di farci un salto!

Pantaloni Skinny color "Tiffany" -premium wash denim wear-
Maglia Trafaluc color blu petrolio che da brava fan delle toppe al gomito non potevo non prendere!
Entambi i pezzi sono molto comodi, aderenti e morbidi.


Rossetto Rosso Creamy n. 392
cremoso e semibrillante: l'ho provato ed è molto coprente e mi è durato tutto il pomeriggio (bevendo pure!)
Smalto color blu petrolio (in abbinamento alla maglia!) n. 383


Novità manga per Gp Publishing!

Ciao a tutti! Ho appena letto le novità che verranno pubblicate ad Ottobre dalla Gp Publishing dal sito mangaforever sono davvero diverse...Tra le tante ne ho adocchiate un paio che mi ispirano parecchio, fatemi sapere se li conoscete: il primo lo avevo visto in giro per il web tempo fa, del secondo non ho visto l'anime ma da quanto ho capito ha atmosfere alla Miyazaki e mi ricorda un po' Lindbergh che sto seguendo...

Gisèle Alain di Sui Kasai
genere: Seinen, slice of life, storico

Volumi pubblicati in Giappone:3
Serie in corso
Prezzo: €6,00

Gisèle Alain è una giovane ragazza senza problemi economici: è la proprietaria di un antico palazzo e la rendita degli affitti le basterebbe per vivere tranquilla. Ma tutto questo non le basta per essere contenta…e così decide di diventare una “tuttofare” pronta al più sordido lavoro pur di aiutare gli altri. Accompagnata nelle sue imprese da Eric, il fidato inquilino sempre al verde, è a disposizione di chiunque, per qualunque mansione!
Sui Kasai, mangaka conosciuta in patria per “Witch of the Flower Forest”, debutta in Italia con questa serie raffinata, illustrata con un tratto morbido e dettagliato. Un vero must have per tutti gli amanti del fumetto d’autore!

The Princess and the Pilot
storia di Koroku Inumura
disegni di Maiko Ogawa
genere: shounen, sentimentale, avventura



Volumi pubblicati in Giappone:4
Serie conclusa
Prezzo: € 5,90

Per Charles Karino stanno per cominciare i guai: volare in solitaria per 12.000 kilometri è di per sè un’impresa, figuriamoci farlo in territorio nemico, per di più trasportando il tesoro più prezioso dell’impero, la bella Fana del Moral. Basteranno il suo coraggio e la sua maestria nel pilotare il Santa Cruz, un agile biplano da ricognizione, per riuscire nell’impresa e proteggere la principessa?
Dopo il successo di “The Princess and the Pilot”, l’anime tratto dal light novel di Koroku Inumura, arriva anche in Italia la verisone a fumetti di quest’opera poetica e avventurosa. Maiko Ogawa, col suo tratto elegante e ricco, che rende omaggio al genio di Miyazaki, ci porta nel cuore di una romantica disavventura!

venerdì 14 settembre 2012

Ultime letture mangose: La figlia dell'otaku 1 e Io sono Doshiro 1

Buongiorno a tutti, come state?
Qui da me finalmente è arrivato il fresco...Son proprio felice: era l'ora!
In questi ultimi giorni ho letto anche due primi numeri di due serie che ho recuperato per provarle e che adesso lette penserò di continuare!
Il primo manga in questione è:

MoreLa figlia dell'Otaku di Stahiro, edito dalla Magic Press al prezzo di 5 euro e 90.
La copertina è sbrilluccicosa e di qualità, mi piace moltissimo questa edizione!

In questa commedia shounen ricca di gag esilaranti ed equivoci tra l'imbarazzante e il delirante la normalissima routine quotidiana di un assistente mangaka (osè) decisamente manga-anime addicted verrà stravolta dall'improvviso arrivo di una ragazzina di 9 anni che gli dirà essere sua figlia. 
Sconvolto dala scoperta dovrà fare i conti con la realtà: la madre (l'ex nonchè sua sempai dalla quale fu scaricato dieci anni prima) manderà all'uomo una lettera "di spiegazioni" molto generiche e abbastanza schizzate...Non si è capito bene ma pare che madre e figlia siano state sfrattate, la madre è sparita e ha deciso di affidare la figlia al padre naturale finchè non si sistemeranno alcune situazioni...
Sarà difficile cambiare stile di vita ed adattare i propri ritmi alla figlia e soprattutto essere un buon padre!
La ragazzina Kanau è molto matura per la sua età e sembra lei l'adulta dei due...Ha accettato il padre, lo adora ma vorrebbe essere ricambiata...Non si fa troppi problemi sul fatto che sia un otaku, anche se il primo giorno di scuola incontrerà una ragazzina snob che la metterà un po' in difficoltà ma il tutto si risolverà tra imprevisti, malintesi e tante risate!

Mi piace molto l'ambientazione nella "Pensione Nirvana" abitata da personaggi particolari, tutti otaku naturalmente...Per adesso abbiamo "conosciuto" l'amico del padre, mezzo imbranato-otaku-maniaco e l'amministratrice: una giovane donna gentile e alla mano con cui la piccola Kanau farà subito amicizia.

Questo primo volume mi ha divertita moltissimo: è impossibile non ridere con queste situazioni pazzerelle! Soprattutto quando Kanau finirà addosso alle action figures del padre raffiguanti ragazze succinte o quando vedrà le bozze di un manga smaliziato al quale sta lavorando.
Nonostante qualche accenno simil-piccante non è assolutamente volgare nè esagerato, ma caricaturale e molto esilarante soprattutto per le reazioni del padre che non vorrà che la figlia veda-sappia tutto ciò!

Dal primo numero promette bene, ho sentito da chi lo sta seguendo che andando avanti è anche meglio!
Mi sento di consigliarlo agli amanti dello slice of life e a chi cerca qualcosa di divertente ma anche di contenuto...Mi piacciono molto i manga che parlano del rapporto padre-figlia...Quest'anno ho letto My Girl e mi ha colpita moltissimo nonostante il tono più malinconico e drammatico.

Fatemi sapere cosa ne pensate della Figlia dell'otaku se lo state seguendo!


Il secondo -primo volume- che ho letto è stato:
Io sono Doshiro di Hiroyuki Nishimori, edito dalla Goen al prezzo di 4 euro e 50

More
anche qui abbiamo uno shonen molto particolare, divertente, ricco di gag e malintesi come solo questo tipo di commedie-demenziali può essere! ; )

Il tono è diverso, il nostro protagonista Doshiro dopo essere stato portato via dal padre in Nevada all'età di tre anni è tornato in Giappone dalla madre dopo ben dodici anni.

La madre all'aereoporto che si immagina il suo bambino trasformato in una specie di gangster-scimmione e che per un malinteso lo scambia per un uomo di quel genere mi ha fatta piegare in due!
Invece, una volta arrivato, vedrà subito come è veramente diventato il suo Doshiro...Le avevano detto che era un po' strano ma...Indossa un kimono, i capelli raccolti in una coda alta, si inchina alla madre, mostra modi altamente rispettosi e vecchio stile...Forse troppo perchè in Nevada ha probabilmente interpretato in una propria visione quello che è il Giappone, rimasto però al tempo dei feudi e dei guerrieri!

Il suo stile non passerà certo inosservato per la strada o a scuola e proprio nel nuovo liceo verrà preso di mira dalla banda di teppisti che faranno di tutto per eliminarlo ma invano...

Doshiro è fortissimo, un samurai capace di stenderli sia fisicamente che moralmente, impartendo loro regole morali forti come onore, rispetto,stima e tutto il suo personale codice etico che ha appreso in Nevada.
Ci sarà un co-protagonista: un ragazzino debole vittima di bullismo che verrà difeso proprio da Doshiro...Quest'ultimo deciderà di mettersi al suo servizio, finchè non troverà lo scopo per cui combattere!

Davvero molto esilarante, mi diverte vedere Doshiro-Don Chisciotte alle prese con la vita di tutti i giorni e a come riesce a sopravvivere alla "vita violenta" scolastica!

Sono molto curiosa di vedere come si svilupperà la trama, come sopra se avete letto anche questo manga aggiornatemi con le vostre opinioni!



giovedì 13 settembre 2012

Opinione Planetes Deluxe 1

Buon pomeriggio a tutti! Queste giornate sono state un po' movimentate tra i lavori sul terrazzo, veterinario, spese varie ecc...Ma ho potuto anche leggere qualcosa...Vi parlo subito di un primo numero che mi ha letteralmente affascinata: Planetes!
More
edito da Planet Manga in un'edizione Deluxe più grande, con sovracopertina, qualche pagina a colori all'interno...Il volume è bello spesso e costa 12 euro e 90.

Planetes è un seinen fantascientifico (creato da Makoto Yukimura, autore di Vinland Saga), ambientato nel 2075 tra terra, luna e probabilmente marte nei prossimi numeri.
L'essere umano ha colonizzato anche lo spazio contribuendo da una parte al progresso scientifico-tecnologico ma dall'altra anche ad inquinarlo sempre più.
I nostri protagonisti fanno parte di un gruppo di netturbini spaziali con il compito di ripulire il sistema solare dai detriti e rottami lasciati da satelliti e corpi in collisione.

Lo spazio è un luogo infinito, silenzioso e non mancheranno i momenti di solitudine dei nostri personaggi, in cui si lasceranno andare a ricordi della terra, sogni, speranze, paure.
L'immensità nella quale galleggiano è come una valvola che lascia il via libera a flussi di coscienza.

Ognuno con la propria storia: c'è l'uomo che diventa netturbino con l'obiettivo di ritrovare tra i rottami la bussola della moglie tragicamente scomparsa in un incidente aereospaziale al quale soppravive solo il marito, un giorno riesce a recuperare il prezioso ricordo della moglie, alla quale dona un fiore lasciandolo in orbita.
C'è la ragazzina di dodici anni figlia di astronauti che dalla nascita vive sulla base lunare e che guardando la terra da lassù si domanda come sia nuotare in quel piccolo mare quando lei può uscire e saltare nel suo immenso mare spaziale.
C'è il vecchietto che ha vissuto da astronauta fino alla malattia dello spazio e che decide di lasciarsi morire per diventare finalmente un tutt'uno con il suo più grande amore: lo spazio.
C'è la netturbina tabagista che cerca disperatamente una stanza per fumatori e una volta trovata scampa per miracolo all'esposione della bomba lasciata lì da un terrorista della associazione per la liberazione dello spazio (o un nome simile adesso non ricordo esattamente scusate!).
C'è la famiglia del protagonista alla quale fa visita durante le ferie sulla terra per riprendersi dallo stress fisico conseguente alla lunga permanenza spaziale, suo fratello che vuol diventare ingegnere spaziale e non fa che allenarsi e mettere a punto missili homemade....E tanto altro ancora.

Un volume bello ricco e denso di emozioni, dalla gag all'introspezione, dalla luna alla terra e ritorno.
Meraviglioso, affascinante, poetico.

E come ha detto Tanabe, la ragazza tirocinante-netturbina: "Lo spazio è troppo grande per stare da soli".
Il nostro protagonista Hachimaki (che inizialmente non sopporta questa ragazza "poco adatta a diventare astronauta") ha capito che ciò che le dice lo colpisce nel profondo e che è riuscita ad entrare nel suo spazio.
Prevedo una storia d'amore molto interessante!
E un bel percorso di crescita per Hachimaki...Non vedo l'ora di leggere il secondo volumozzo!!

Mi sento di consigliarlo a tutti gli amanti del fumetto in generale: questo primo volume l'ho adorato, mi ha affascinata, commossa e lasciato qualcosa su cui riflettere.

mercoledì 12 settembre 2012

Aggiornamenti Video

Buongiorno a tutti!
In questi giorni sono riuscita a girare un paio di video sul mio canale: un video tag e uno di opinioni manga...Ve li linko nel caso vi potessero interessare!





Inoltre ieri mi sono letta il primo volumozzo di Planetes Deluxe...Bello massiccio e ...Che storia meravigliosa!! Mi sono commossa in diversi punti poi ve ne parlerò meglio!
Quindi aspettatevi un post su questo manga e non solo!
A prestissimo!
More

lunedì 10 settembre 2012

Inizio settimana e aggiornamenti letture al volo!

Bonjour! E oggi si rinizia una nuova settimana....Purtroppo l'anime di Emma Victorian Romance che guardavo la mattina su Italia1 è finito!! ç_ç adesso ho visto non danno più niente! Mi sembra giusto! Aspetterò che inizi Planetes su Rai4 allora!!!
Alle undici porto Haruko dalla Vet, speriamo di aver finito con queste visite e che adesso vada tutto bene!
Questo weekend mi sono rilassata finalmente, tra lago e mare...Ieri sera ho finito anche alcune letture mangose: ATTENZIONE SPOILERS!

More Eppur la città si muove 2
edito dalla Gp Publishing prezzo 5,90
con sovraccopertina e nessuna pagina a colori all'interno.

Se il primo volume mi aveva divertita, questo mi ha conquistata: ho infatti deciso di mettere anche questo titolo in abbondamento in fumetteria!
Un seinen - commedia demenziale, che mischia tanti genere senza risultare un gran mischione o noioso! Anzi!
Lo consiglio agli amanti dello slice of life...La protagonista svampitella Hotori è una buffa ragazzina con la passione per le detectives stories ed il soprannaturale...Lavora part-time come cameriera in un Maid Cafè gestito da una nonnina che è tutta un programma!!
Hotori mi sembra una "cugina" di Yotsuba...Siamo sullo stesso stile anche se la mia adorata "Quadrifoglia" avrà sempre un posto speciale nel mio cuore!! <3
In questo numero Hotori vivrà delle esperienze extrasensoriali...Nell'aldilà in un capitolo e con gli alieni in un altro...Non mancheranno le gag con i suoi amici, la gita dei dipendenti del centro commerciale alle terme, il capitolo sul tifone in arrivo (anche in Yotsuba c'era un capitolo così!) e sul loro piccolo Pet-procione Josephine!

Una lettura piacevole, divertente, che non si prende troppo sul serio...Io mi sento di consigliarla a meno che non sopportiate questo genere di comicità!


Infine ho letto anche gli ultimissimi due numeri di Nodame Cantabile "Encore Opera Hen" (edita dalla StarComics al prezzo di 4,20 in un'edizione standard)

MoreMore

Decisamente un finale in grande stile! I nostri hanno fatto ritorno in patria...Chiaki dirigerà la Rising Star Orchestra nell'esecuzione dell'opera lirica del Flauto Magico di Mozart.
Il budget è quello che è, i ragazzi non sono professionisti ma ognuno ha un suo percorso di studi e sperano di divertirsi e magari fare un salto di qualità per la loro carriera.
Tutti entusiasti: Mine nei panni di un regista molto originale, Masumi alle prese con i fantastici costumi di scena...Piccoli battibecchi tra le "prime donne" e cambio del primo violino...La grande serata è vicina ma Chiaki ha paura di non essere riuscito ad armonizzare al meglio i cantanti con l'orchestra durante le prove...Teme per un fallimento ma sul più bello Nodame suonerà il pianoforte nel ruolo del "Flauto magico": un'esecuzione Unica che darà a tutti la giusta carica per dare il meglio di sè sul palco....Un successone!
Nel finalissimo che rimane comunque aperto vediamo i nostri tutti realizzati: Mine approfondirà lo studio della regia, la strana coppia Tanya e Yacchan (ormai promessi sposi) decideranno di aspettarsi e di andare lei in Francia ad insegnare e lui in Germania...Chiaki dopo l'esecuzione dirà a Nodame che è stata grande, si è accorto che durante questi anni "hanno viaggiato insieme" ma lei da sola è andata oltre, più avanti di lui...Questa presa di coscienza sarà per Chiaki fonte di stimolo per migliorarsi...Anche se per un anno sarà all'estero Nodame lo aspetterà e lui le darà "la sua parola" prima di partire: un anello di fidanzamento!


...Mi dispiace sapere che adesso non ci saranno altri numeri di questo manga spettacolare...Mi sarebbe piaciuto leggere di loro in un prossimo futuro...Però va bene così!
Una serie emozionante, diversa dal solito, corale e se ci penso che sono passati già due anni da quando ho acquistato il primo numero ( i primi da me uscivano in edicola!!) non posso crederci!
Grandissima Nodame!! Ci mancherete tutti!!!

sabato 8 settembre 2012

letture mangose: Blue 7 + A town where you live 14 + Dawn of the arcana 2

Buonasera a tutti sono da poco tornata da una splendida giornata al lago: si stava che era una meraviglia...Pochissima gente, belle nuotate, pesca, pic nic e relax!
In questi ultimi giorni ho letto qualche manga per smaltire un po' la pila...Iniziamo subito:

Come al solito: Occhio agli Spoilers!!!

Blue 7 il colore del cielo, il colore del mare, il colore dell'amMmore
edito dalla Planet al prezzo di 4,50...A novembre si concluderà questa serie shojo che parla sì di amore ma anche di amicizia e di crescita.
In questo numero la nostra protagonista Mimi ha trovato un lavoretto part time come aiutante presso un asilo (sotto consiglio di Yosuke)...Lei è ancora molto confusa...Dopo l'avvicinamento a Yosuke le è tornato in mente l'ex Hikari, rimasto sull'isola. La ragazza ha bisogno di tranquillità per riflettere e diventare forte, Yosuke l'ha capito, rimane accanto a Mimi e cerca di prendersene cura pur consapevole che lei non riesce ancora a dimenticare l'ex...
Il caso vorrà che entrambi ritornino all'isola dopo un incidente al porto in cui Sumire per proteggere Hikari (i due si vedevano all'ora di pranzo perchè lei gli portava il bento) in cui la ragazza riporterà una brutta frattura alla gamba, che potrà causarle danni permanenti.
Dopo qualche giorno i quattro amici decidono di fare una piccola gita in un parco acquatico con i delfini, per tirare su di morale Sumire, preoccupata per l'imminente operazione ma Mimi vedendo le attenzioni che Hikari riserva a Sumire non ce la fa e scappa via e il ragazzo la insegue. I due hanno modo di parlarsi e Mimi si accorge di amarlo ancora...vorrebbe urlarglielo ma nel frattempo Sumire è caduta ed è stata nuovamente ricoverata. All'ospedale Mimi si accorge di essere tagliata fuori, ormai Hikari e Sumire hanno un rapporto troppo profondo, Sumire è in ansia per l'operazione e chiede all'amica Mimi di lasciarle Hikari solo per adesso...
A novembre ci aspetta il gran finale...Chi finirà con chi? Mi piacerebbe leggere un bel finale, magari inaspettato e vedere i protagonisti che vivono la loro vita sereni dopo qualche anno...


A town where you live 14, edito da Gp publishing a 5 euro e 90 con sovraccopertina e nessuna pagina a colori all'interno.

Si inizia subito con Haruto che "deve" uscire con Rin, a seguito del suo ricatto-sfida.
Il ragazzo lo dice tranquillamente alla sua ragazza Asuka che andrà con l'amica Rin a FantayLand.
Asuka comprensibile come al solito chiede solo che le porti come regalo un ciondolo per cellulare.
Luogo e ora dell'appuntamento, Haruto non incontra Rin ma la sorella Yusuki...Naturalmente tutto programmato dalla diabolica Rin. I due non sanno cosa fare, andare o no...Alla fine lui le chiede di accompagnarlo per prendere il regalo e lei ne approfitta per vedere la parata...Insomma escono insieme e si divertono.
Nel frattempo Haruto continua il suo lavoretto, una sera Yusuki lo va a trovare, lui si ricorda che è il suo compleanno va a casa per prenderle il regalo che avrebbe dovuto darle due anni fa: un ciondolo simile a quello che già porta, regalo del suo ex datole guarda caso due anni fa!
La vita universitaria prosegue e passano tutti gli esami senza problemi.
Le vacanze soprattutto la partenza per il viaggio programmato con Asuka ma proprio all'ultimo la ragazza è costretta a tornare a casa...La madre sta poco bene e lei deve prendere il suo posto e fare la donna di casa-pulizie e cuoca per il padre e il fratello!! Senza parole!
Haruto è compresibile, lei lo esorta a tornare a Hiroshima nel periodo in cui lei è via, per rilassarsi e poi rientrare a Tokyo lo stesso giorno...Lei sarebbe triste e sola se tornasse quando lui ancora non c'è.
é deciso, Haruto torna a Hiroshima, consapevole che Yusuki e fratelli avevano deciso da tempo di tornare a fare visita alla famiglia di Haruto, proprio durante le vacanze...
Haruto è preoccupato soprattutto per una possibile reazione dei suoi amici di infanzia, visto che anche loro tornano a casa per le vacanze. Invece il ritrovo si trasforma in una festa improvvisata, Haruto cucina e fanno anche i fiochi di artificio...Quando decidono di andare a comprare i gelati al market e Haruto rimane a lavore i piatti, Yusuki con una scusa patetica (dice di essersi rotta l'unghia del piede) torna a casa per parlare con Haruto...Naturalmente il volume finisce sul più bello.

Dawn of the Arcana 2, edito dalla Flashbook a 5,90

Caesar sembra essersi innamorato della moglie Nabaka e cerca di riempirla di regali e attenzioni pur di renderla felice...Ma la ragazza non è ancora a suo agio, sia per il nuovo ambiente che per gli sbalzi di umore improvvisi del marito!
Un giorno il regno di Senan manda il bambino umanoide Lito come sevitore personale di Nabaka...Lei è felicissima di rivederlo, si sente come a casa con lui e finalmente riesce a stare più tranquilla e a mostrare anche un lato più tenero.
Purtroppo la tranquillità dura poco...I sogni premonitori si trasformano in incubi che tormentano la ragazza, Caesar vorrebbe starle vicino ma finisce sempre con l'allontanarlo...Anche se ha capito che qualcosa in lui verso di lei sta cambiando...In positivo! 
Nei giorni successivi Nabaka è confusa: il suo servitore Loki salverà Caesar da un possibile avvelenamento e da un attacco di un serpente...Avvenimenti che la ragazza aveva già visto in sogno...Loki le svelerà che lei è l'ultima discendente di un popolo di arcani da cui ha ereditato il potere di travalicare i confini spazio-temporali...Solamente lei potrà conoscere la verità.
Caesar rivaluta Loki a cui deve la vita, ma l'umanoide parlando con Nabaka le dice di essere intenzionato ad uccidere suo marito, per vendicarsi della morte della madre di lei (dovuta però al Re, ovvero al padre di Caesar) e per rivendicare le sorti di tutti gli umanoidi che pur avendo maggior forza fisica degli umani sono da loro sottomessi...Loki è a capo degli umanoidi di Seinan ed è deciso a ribaltare l'ordine delle cose.
Nabaka è ancora più confusa...Una parte di lei si fida di Caesar e un'altra di Loki, non sa se vedere Caesar come un marito affettuoso o come un nemico.
Il giorno dopo, Nabaka decide di assumersi la colpa degli attentati alla vita di Caesar, al quale lui non crede...Lei dice di odiarlo lui le risponde che vuole solamente proteggerla.
Caesar le da appuntamento in giardino di notte, inizialmente lei decide di non andare ma in sogno ha un'altra visione di Caesar in pericolo e così si fionda in giardino dove lo trova in fondo ad un pozzo, riaperto da qualche nemico del principe per catturarlo.
Lei lo raggiunge e lui le dice che questa è l'occasione perfetta per ucciderlo e le da la sua spada. Lei non ce la fa e lui la bacia. Adesso sì che la confusione di Nabaka è al limite!

Questo shojo-fantasy-misterioso mi incuriosisce moltissimo....A questo punto sinceramente non so se credere alle parole di Loki o meno...Capisco lei che trovandosi in questa situazione e sentendo campane differenti non possa rimanerne confusa ma ho paura che Loki la stia un po' manovrando...Preferirei che dal prossimo numero Nabaka pensasse maggiormente con la propria testa e ci mostrasse il suo lato tosto!
Staremo a leggere tra due mesi...Peccato perchè mi prende tantissimo questa lettura!!

venerdì 7 settembre 2012

doppio unboxing + regali + passando in fumetteria

Buonasera! Oggi sono dovuta andare in quel di Siena...Per fortuna ho avuto un po' di tempo per fare un salto in fumetteria e prendere giusto qualcosina di nuovo che mi avevano messo in casella...

Tornata a casa (prima di ripartire per portare Haruko dalla Vet visto che non ne vuole sapere di prendere le gocce antibiotiche dobbiamo portarla tutti i giorni per una settimana a fare le punture...contenta lei!)
ho trovato due pacchetti unboxing di alcuni manga che ho scambiato con due ragazze...
Nel primo abbiamo:


 E nel secondo da parte della mia amica Alice:


inoltre è stata così carina da mandarmi un pacchettino con dei regali!
Mi ha fatto tanto piacere!

smalti Urban Decay
 Barlust & Wrecked

Ombretti Neve Cosmetics
Coco & Noisette

giovedì 6 settembre 2012

Ultime letture mangose: Nanaco Robin vol.1

Buona sera a tutti! Oggi mi sono letta il primo numero di Nanaco Robin di Aya Nakahara, una commedia romantica-scolastica in soli 3 volumi pubblicata dalla planet al prezzo esagerato di 6 euro e 50 con sovracopertina e nessuna pagina a colori all'interno.
Di questa autrice non ho letto la sua famosissima opera Lovely Complex, quindi non farò paragoni e mi limiterò a dirvi cosa ne penso di questo primo approccio.

Sono partita senza troppe pretese, pensavo di trovare un manga leggero e piacevole, il che è stato confermato ma devo ammettere che mi ha anche piacevolmente sorpresa: la storia non è banale, è dinamica, divertente e i personaggi sono davvero ben delineati e molto particolari! Ho trovato molto "vere" le espressioni del viso e lo stile del disegno della sensei: mi hanno conquistata subito!

Ma veniamo alla trama Attenzione Spoilers!
Si inizia subito in grande stile: Nako la nostra protagonista irrompe sul momento clue al matrimonio combinato dell'amato di sua sorella maggiore (nonchè anche il suo amore segreto e platonico) con una ragazza benestante (che dopo l'annullamento improvviso si calerà nei panni di una stalker-comica).
La fuga è studiata nei minimi dettagli, tanto che la sorella maggiore aspetta l'amato Haruki (lo sposo) con le valigie alla stazione e i due piccioncini partono in una romantica fuga amorosa.
Nako è soddisfatta ma il fratello minore dello sposo (che aveva cercato di rincorrerli invano) Konatsu finirà sotto lo stesso tetto dell'irruenta Nako, a seguito della bancarotta familiare.
(Il matrimonio di convenienza era una copertura per saldare i debiti ed essendo stato annullato l'intera famiglia si è ritrovata nei guai, i genitori sono fuggiti all'estero lasciando il figlio minore da solo!)

La convivenza forzata non metterà di certo a proprio agio Konatsu che rivela un'indole piuttosto viziata e arrogante e troverà il minimo pretesto per litigare con Nako, la quale con il caratterino che si ritrova ci metterà del suo per alimentare lo scontro diretto con l'antipatico Konatsu, anche a scuola.
La (numerosa e rumorosa) famiglia di Nako gestisce una trattoria, non macheranno scene comiche movimentate dalla banda di fratelli che si ritrova, e pian piano lo scontroso Konatsu riuscirà ad aprirsi facendo trasparire il suo lato da bravo ragazzo, responsabile, generoso e alla mano.
Nako non darà retta alle voci che circolano su di lui a scuola che lo ritraggono come un mezzo teppista, anzi troverà in lui un alleato per "combattere" la stalker che perseguita i loro fratelli maggiori, si confiderà confessandogli l'amore platonico che prova per suo fratello, si sosterranno nella vendita di bento sotto i ciliegi in fiore, scoprirà il suo talento per la chitarra...Insomma si avvicineranno.
Non si può non parteggiare per la protagonista: impulsiva e movimentata non farà che mettersi sempre nei guai pur di aiutare le persone a cui vuole bene!
Un volume che mi ha sorpresa e che ho stra adorato....Speriamo bene nei prossimi due! 


mercoledì 5 settembre 2012

Opinioni Shibuya love hotel 3 e 4 di Mari Okazaki

Buon pomeriggio! Qui il tempo è decisamente autunnale con tanto di pioggia...Ed io mi sorseggio un bel Earl Grey! ; )
Ho letto gli ultimi due manga di Mari Okazaki tratti dalla raccolta di storie brevi "Shibuya love hotel", come  i precedenti due di quattro anni fa, abbiamo storie di giovani donne, dei loro amori, sogni e paure, che si intrecciano in questo quartiere di piacere e divertimenti di Tokyo. Nonostante il titolo possa trarre in inganno non abbiamo elementi "piccanti", bensì vengono trattate le infinite sfaccettature dell'amore, sentite e vissute da ogni personaggio in modo differente dall'altro, sempre con la delicatezza, l'eleganza e la leggiadria dell'inconfondibile stile della sensei.
I manga sono pubblicati dalla planet manga al prezzo di 5,50 in un edizione standard senza sovracopertina e pagine a colori. Genere Josei.

Attenzione Spoilers!

MoreIl terzo volume ha come sottotitolo "Goro il ronin", nome del primo racconto che vede protagonisti un giovane uomo, un parrucchiere che dopo aver conosciuto la fama e il prezzo del successo si è ritirato dalle scene televisive per esercitare la sua professione più liberamente in maniera più naif: taglia i capelli nei parchi o sotto i ciliegi in fiore alle giovani donne "addescate" per le vie di Shibuya. Il suo tagliare capelli è una specie di terapia, di liberazione, che calma lo spirito della cliente facendole vedere tutto in modo più nitido e rendendola capace di prendere delle decisioni importanti...Cosa che prima della "seduta" non era possibile.
Un po' come è successo alla ragazza scappata di casa per problemi familiari e che il nostro parrucchiere ha conosciuto in un internet point, luogo in cui entrambi si sono rifugiati.

Nel secondo racconto "returns" la cliente è invece una giovane gal che si renderà conto di indossare una maschera- acconciatura che la fanno apparire diversa da quello che in realtà è dentro, solamente per non rimanere sola ed essere circondata da "amici".

Il terzo racconto "attese disattese" e il quarto "Hokaru che aspetta e riaspetta" hanno come protagonista un ragazzo (che si scoprirà essere lo "spirito" del cane Hachiko, quello della statua di Shibuya, presso cui i giovani si danno appuntamento).
In questi ultimi due, il ragazzo aiuterà le due protagoniste (entrambe aspettano l'arrivo dell'amato che tarda ad arrivare all'appuntamento) ad aprire gli occhi sul rapporto che le lega al proprio partner.
In uno abbiamo la scoperta di un tradimento con la migliore amica e nel secondo una ragazza che non fa che criticare e lamentarsi del proprio fidanzato, dicendo che a lei non tiene che la fa sempre aspettare ore, che non la ascolta e non la rende felice e che per tragicità del destino morirà in un incidente in moto per arrivare il prima possibile da lei, per darle l'anello che lei ha sempre sognato.

Ho trovato queste storie molto realiste, struggenti e malinconiche.

MoreIl quarto volume si intitola "Un universo di fiori", la stessa Mari Okazaki dice di averlo chiamato così come omaggio alle donne, così simili ai fiori: colorate, leggiadre, delicate ognuna con le proprie caratteristiche e bellezza che la rendono unica.
Il racconto che da titolo alla raccolta si svolge in metà volume e vede come protagoniste due giovani donne, che si rincontrano a una riunione di ex compagni delle medie. Entrambe bellissime e con forti personalità anche se diametralmente opposte: Haru è un'esuberante gal, Madame Saori una raffinata signorina di buona famiglia, l'una bionda e l'altra mora...Appena si vedono non si sopportano. Haru, nonostante l'apparenza, studia per diventare Geisha, Saori è violinista. Entrambe non riescono però a fare il passo decisivo per eccellere, dicono che le manchi ad entrambe l'elemento della sensualità.
Le amiche-nemiche avranno modo di "frequentarsi" casualmente in un locale gestito da un giovane uomo (soprannominato giovane signore per i modi raffinati) che Haru ha conosciuto in una serata da "Geisha".
Le due diventano Habituè del locale e cercheranno di "accaparrarsi" il gestore, tra batttibecchi, voci che si alzano e anche tante risate. Un giorno però, andando al locale, vedono che si sta per svolgere un ricevimento di nozze: l'uomo si è infatti sposato con la cameriera tanto goffa che sbatteva sempre addosso alle clienti!
Haru e Saori sono sorprese, ma riusciranno in un'aspettata solidarierà femminile a saper sfruttare bene l'occasione e viverla non come una delusione ma voglia di mettersi in gioco: invitate da lui al ricevimento si presentano una in abiti da Geisha per una danza tradizionale accompagnata dall'altra al violino.
Sarà un successone e darà loro l'elemento in più che tutti aspettavano per un salto di qualità. Sono tutti felici, spensierati e soddisfatti.

Nel secondo racconto "Nontiscordardime" una vecchiettina arriva nel locale gestito dal "giovane signore" per bere un tè verde, Haru e Saori sono lì come clienti abituali e aiuteranno la nonnina a sedersi e ascolteranno la sua storia: cinquant'anni prima sarebbe dovuta scappare in una fuga d'amore ma l'amato non si presentò...Lei poi si è sposata e ha avuto la sua vita ma non l'ha mai dimenticato. Chiede solo di riuscire ad incontrarlo per perdonarlo e ritrovare la serenità. Le ragazze aiuteranno la vecchietta nell'intento e tra fraintendimenti e gag riusciranno a trovare l'uomo e a farlo incontrare con la vecchia signora.

Nel terzo racconto "fiore effimero e sterile" Haru in modalità geisha darà indicazioni ad una ragazza "forestiera" Mori-Gal e al suo ragazzo consigliandoli il locale del giovane signore. 
La forestiera si scoprirà essere un'ex compagna delle medie di Haru, adesso molto cambiata e che le racconta il suo rapporto amoroso trasformato in incomunicabilità e gelosia, forse per non rimanere sola.
Chiederà aiuto all'amica ritrovata, a seguito di una lite finita con un occhio nero fattole dal ragazzo. Haru le starà vicina, la consiglierà su quello che è più giusto, le farà vedere le cose sotto un'altra prospettiva per ritrovare la serenità.

Ultimo racconto "La sera del Matsuri", la protagonista è una giovane donna in carriera che dopo un'infanzia difficile in campagna tra problemi di bullismo e familiari decide di cambiare vita, riscattando sè stessa con una forte determinazione e senso di sfida nei confronti del prossimo.
Purtroppo non è tutto rose e fiori: la sera del matsuri incontrerà delle "colleghe" che la minacciano e insultano, gelose e frustrate di essere guardate dall'alto in basso da lei. Tutte innamorate del loro capo.
La nostra protagonista sarà soccorda da un giovane uomo che le dice di non sforzarsi di sorridere per forza se c'è qualcosa che non va e sarà lui a "toglierle l'ago", facendole ricordare di una sera, quando era bambina, in cui sfogò la propria rabbia sul suo cane, facendolo scappare. Il ragazzo (che è lo spirito del cane) prima di andarsene le dirà che non ce l'ha con lei che l'ha perdonata e l'ha sempre amata, adesso sta bene e vuole la sua felicità.
Il matsuri ha un che di magico: la ragazza adesso può vivere più serenamente ed essere più sincera con sè stessa e soprattutto è pronta per innamorarsi.


Due volumi belli intensi, in perfetto stile Okazaki. Ricordo però che i primi due volumi usciti qualche anno fa e che ho riletto mesi fa mi avevano lasciato qualcosa in più! 
Tra i due ultimi ho preferito Goro il Ronin!
Se li avete letti fatemi sapere cosa ne pensate!
Alla prossima e buona serata!!


My Make Up ; )

Ciao a tutti! Molte ragazze mi hanno chiesto quali prodotti ho usato per il make up dell'ultimo video...Ho fatto le foto così vi mostro i trucchi in questione. Scusate non me ne intendo moltissimo e non mi ritengo molto competente in materia, ma truccarmi mi è sempre piaciuto e ossevo molto gli altri make up e cerco di affidarmi al il mio senso estetico e ai consigli di mia sorella che spera di diventare make up artist. Come potreste vedere (a parte una piccola eccezione) uso tutti prodotti low cost con cui però mi trovo molto bene e che trovo di buona qualità.

come base occhi ho usato il longlasting eyeshadow 02 in crema della essence ( un prodotto che consiglio tantissimo, ne ho in altre sfumature e sono davvero molto naturali, luminose e durano tutto il giorno)
poi come ombretto sulla palpebra mobile ho optato il colore verde-blu della essence che si chiama eyeshadow 29 freestyle mat effect...Ha appunto un effetto opacizzante e ben coprente...Ho sfumato partendo dall'esterno e successivamente ho aggiunto un po' di viola dello smokey eyes set 03 purple maniac, bagnando leggermente il pennellino per renderlo più brillante.

Ho aggiunto sulla palpebra superiore ed inferiore esterna (non la metto interna perchè rimpicciolisce gli occhi) la matita per occhi sempre della essence long lasting eyepencil 09 cool dawn ( anche questo prodotto lo stra consiglio, ho altri colori mi trovo molto bene soprattutto per la mina che si gira e si allunga). Non uso fondotinta, sia adesso che sono abbronzata sia d'inverno perchè ho la carnagione scura, però mi piace tantissimo il Blush, da sempre un'aria fresca e sana. Stavolta ho usato il silky touch  blush 02 babydoll della essence. Mascara nero essence multi action ( uno dei miei prodotti preferiti che ho quasi finito...)

infine per le labbra ho usato il mio rossetto "storico" (uno dei pochi di "marca" regalato)
il fantastico "Rose Impudique" 570 della Guerlain! Ha un effetto bello coprente ed è molto luminoso al tempo stesso.  Come smalto Kiko 266 un blu bello profondo.


Spero di non essere stata noiosa, se avete qualche consiglio da darmi mi farebbe piacere!
A presto!